Sette giorni continuati di apertura dei luoghi della cultura. Orari ampliati e visite guidate, mostre, palazzi e musei tra arte, architettura, archeologia, musica e storia

PESARO–E’ all’insegna della cultura la lunga settimana che parte giovedì 25 aprile (Liberazione)  e terminerà mercoledì Primo Maggio. A Pesaro musei, monumenti ed edifici storici si aprono al pubblico per parlare di arte, architettura, archeologia, musica e storia del territorio.

In centro, i Musei Civici Casa Rossini saranno visitabili per l’intera giornata con orario 10-13 e 15.30-19: giovedì 25, venerdì 26, sabato 27, domenica 28 e lunedì 29 aprile, mercoledì 1 maggio; per martedì 30 aprile l’orario è invece 10-13. Entrambe le strutture, dunque, saranno visitabili eccezionalmente pure lunedì 29 aprile. Anche se con un allestimento ridotto per i lavori che porteranno al nuovo assetto, Palazzo Mosca offre sempre un buon motivo per ammirare le sue opere, prima fra tutte l’imponente e suggestiva Incoronazione della Vergine di Giovanni Bellini. A Casa Rossini, i visitatori troveranno il fortepiano “tornato” nella stanza al primo piano dedicata alla musica. Fresco di restauro, è uno strumento a tastiera in legno di noce realizzato da Luigi Heffer a Venezia nel 1809; curiosità rivelata dal recupero recente è che si tratta quasi sicuramente di uno strumento da viaggio in cui le gambe possono essere svitate e il pedale è sostituito da una ginocchiera, elemento che ne rende più agile il trasporto. Ingresso 3 euro Musei Civici, 4 euro Casa Rossini, gratuito fino a 14 anni; info Musei Civici 0721 387541, Casa Rossini 0721 387357.

 Il Museo della Marineria Washington Patrignani Pesaro sarà aperto alle visite del pubblico giovedì 25, venerdì 26, sabato 27, domenica 28 aprile mercoledì primo maggio dalle ore 16 alle 19. Accolto a Villa Molaroni, edificio storico di inizio novecento immerso nel verde di un parco storico, il museo merita una visita da parte di chi, grandi e bambini, coltiva la passione per il mare; l’ingresso è gratuito; info 0721 35588.

 Nella Biblioteca Oliveriana è allestita una mostra dal titolo “Il Museo invisibile” che propone le immagini del museo Oliveriano realizzate negli anni 2011 e 2012 dagli studenti del corso di fotografia dei beni culturali dell’ISIA di Urbino. L’esposizione si visita gratuitamente venerdì 26, lunedì 29 e martedì 30 aprile dalle ore 8.30 alle 18.30, sabato 27dalle 8.30 alle 13; info 0721 33344.

Da sabato 27 aprile – inaugurazione alle 18.30 -, la Fondazione Pescheria Centro Arti Visive accoglie l’evento“Superstudio/Backstage 1966-1978” a cura di Cristiano Toraldo di Francia e Mariadele Conti. La mostra documenta vita e attività di un gruppo di architetti – Adolfo Natalini, Cristiano Toraldo di Francia, Piero Frassinelli, Alessandro e Roberto Magris, Alessandro Poli – che ha operato dal 1966 al 1978 per allargare i confini dell’architettura e fondare un’idea di progetto da intendere non solo come opera tesa alla risoluzione di problemi ma come strumento di investigazione e conoscenza. Orario di visita per domenica 28 aprile e mercoledì 1 maggio 10-12.30, 16.30-20.30,martedì 30 aprile 16.30-20.30; lunedì 29 aprile giorno di chiusura; ingresso gratuito; info 0721 387651www.centroartivisivepescheria.it

 Domenica 28 aprile, alle ore 9.45 e alle 11.15, doppio turno di visite guidate a Palazzo Ducale a cura di Isairon; è previsto un biglietto di 5 euro a persona (gratuito fino a 10 anni); è necessaria la prenotazione (338 2629372).Ancora domenica, alle 11, visita guidata all’area archeologica di Colombarone (presso la Statale 16 Adriatica, all’angolo con strada San Cristoforo) nell’ambito dell’iniziativa “Weekend gastronomici”; l’ingresso è gratuito ma occorre prenotare (tel 389 6903430).

Mercoledì primo maggio alle ore 10.30 è prevista una visita guidata alla domus romana di via dell’Abbondanza, nel cuore del centro storico. Aperto a un gruppo di 30 partecipanti massimo, il percorso è a pagamento (6 euro a persona, gratuito fino a 9 anni) e va prenotato alla biglietteria dei Musei Civici, allo 0721 387541 (venerdì, sabato, domenica 10-13, 15.30-19; martedì, mercoledì, giovedì, 10-13).