You are currently browsing the daily archive for aprile 23, 2013.

“NATURA DA CONOSCERE, NATURA DA VIVERE 2013”
 
SANT’ELPIDIO A MARE – Si è svolta  con successo l’uscita organizzata nell’ambito del “Progetto di educazione ambientale: Natura da conoscere, natura da vivere 2013”, messo a punto dall’Amministrazione Comunale, in adesione alla proposta del C.S.A.A. Centro Sportivo e delle Attività per l’Ambiente Marche sezione di Sant’Elpidio a Mare. Il progetto ha coinvolto quattro classi della scuola secondaria “Andrea Bacci” e l’uscita è stata effettuata presso l’Oasi naturalistica di Capodarco di Fermo. In tutto gli alunni coinvolti sono stati ottantacinque: dopo una lezione preliminare interattiva in classe, nel corso della quale si sono affrontati temi degli ecosistemi naturali e dando spazio all’ecosistema del giardino, ricco di animali, in particolare con la possibilità di poter osservare molte specie di uccelli ed approfondirne le caratteristiche.
Quella di venerdì è stata la seconda fase del Laboratorio didattico, con l’uscita a Capodarco. Gli alunni hanno avuto modo di visionare diversi sentieri natura e percorsi didattici. Un ambiente suggestivo ed affascinante nel quale è stato possibile vedere da vicino il funzionamento di una stazione di inanellamento scientifico. Grazie alla presenza dell’inanellatore Gianfranco Polini, esperto in materia, i ragazzi hanno controllato le reti, hanno preso gli uccelli che vi erano rimasti intrappolati, li hanno inanellati, misurati e rilasciati in libertà. L’esperienza che hanno vissuto i ragazzi è legata ad uno studio gestito dall’Istituto Superiore per la Ricerca e l’Ambiente, struttura ministeriale, e può essere svolto solo da persone formate e adeguatamente abilitate. L’esperienza è proseguita con la visita all’aula didattica gestita dall’Associazione Naturalistica “Smilax Nova”: si è affrontato il tema dell’ecosistema “bosco” con reperti e animali del centro faunistico per poi passare alla visita reale nel bosco stesso, sotto la villa della Comunità. I ragazzi sono andati in esplorazione ed hanno potuto verificarne la struttura.
“I ragazzi e gli insegnanti – commenta il presidente del C.S.A.A. Domenico Verdecchia – hanno molto apprezzato la proposta ed hanno manifestato la volontà di ripetere esperienze del genere. Un ringraziamento va alla Comunità di Capodarco che ci ha messo a disposizione il luogo e le strutture, ma anche al dottor Nazzareno Polini per aver messo a disposizione la sua professionalità. Va ringraziato anche il dirigente scolastico Giocondo Teodori così come gli insegnanti che hanno accompagnato i ragazzi. Sono molto soddisfatto della riuscita del progetto e va dato merito anche all’Assessore Monia Tomassini e all’ufficio scuola del Comune per aver sostenuto ed organizzato il tutto”.
“Il progetto non finisce qui – aggiunge in merito l’Assessore Tomassini – ma prosegue con una specifica sessione collegata al concorso fotografico Immaginando SEMpre, nell’ambito della sezione appositamente riservata alla scuola”.
“Abbiamo ritenuto che il progetto fosse meritevole delle dovute attenzioni – osserva in merito il Sindaco, Alessio Terrenzi – per avvicinare i giovani alla natura e far accrescere in loro la consapevolezza dell’importanza della flora e della fauna come fonti essenziali per la vita umana. Mi auguro che esperienze del genere possano essere proposte anche in futuro”.

PORTO D’ASCOLI-La Compagnia delle Opere (CdO) Marche Sud, in collaborazione con Mar.Bre Consulting, organizza il primo di una serie di appuntamenti formativi sulle opportunità offerte dalla Proprietà Industriale. Il primo incontro, intitolato: “INTRODUZIONE ALLA PROPRIETA’ INDUSTRIALE” si terrà martedì 30 aprile 2013 alle ore 17:00 presso la sede della CooProf di Porto D’Ascoli (via Pasubio, 77 – primo piano del Palazzo Tonic). La valorizzazione della proprietà industriale rappresenta uno degli strumenti più efficaci per uno sviluppo aziendale duraturo, come si può vedere sia dal successo delle imprese che ne hanno colto l’importanza, sia dall’attenzione che anche l’amministrazione statale sta riservando all’argomento. L’incontro ha l’obiettivo di fornire ai partecipanti una visione generale delle possibilità offerte dalla proprietà industriale (marchi, brevetti, design) attraverso casi pratici e discussioni sul tema.

PROGRAMMA DELL’INCONTRO

17:00-17:15 – Introduzione e saluti.
Enrico Mariani, Socio Mar.Bre

17:15-17:45 – Il Marchio come collettore di clientela: alcuni consigli prima e dopo la registrazione.
Dott.ssa Monica Stocco, Mar.Bre – Dipartimento Marchi

17:45-18:15 – Dall’idea al brevetto: suggerimenti e casi pratici.
Ing. Luca Falappa, Mar.Bre – Dipartimento Brevetti

18:15-18:45 – Spazio aperto alle domande dei partecipanti.
Interviene come moderatore
Ing. Stefano Meloni, Socio Mar.Bre

18:45-19:00 – Comunicazioni e Avvisi dall’Associazione.

IL 25 APRILE 2013, FESTA DELLA LIBERAZIONE CERIMONIA A CASCINARE
SANT’ELPIDIO A MARE – Era il 20 giugno del 1944 quando, a Cascinare, i tedeschi, da Civitanova Marche dove si trovano, vengono a sapere che nelle campagne di Sant’Elpidio a Mare, si aggirano partigiani. Arrivano alla periferia della città calzaturiera e freddano in modo barbaro e vigliacco due ventenni: l’elpidiense Vincenzo Borraccetti ed il civitanovese Silvano Mecozzi. I due giovani, insieme a tutti coloro che 66 anni fa morirono in Italia per la pace e la libertà, verranno  ricordati nel corso della cerimonia per la Festa di Liberazione che, come di consueto, si terrà presso la stele di Cascinare il 25 aprile alle ore 11. Il ritrovo è previsto per le ore 10.30 in Piazza Leopardi per spostarsi poi in corteo verso la stele accompagnati dal corpo bandistico “Città di Sant’Elpidio a Mare”. “Nella giornata di giovedì ricordiamo tutti coloro, uomini e donne, che si sono sacrificati per portare la pace e la libertà – osserva in merito il Sindaco, Alessio Terrenzi – ed in particolare ricordiamo l’elpidiense Vincenzo Borraccetti ed il civitanovese Silvano Mecozzi che persero la vita a Cascinare, periti sotto l’attacco dei tedeschi che erano in ritirata. Mi auguro che la cittadinanza voglia partecipare numerosa all’iniziativa che, come di consueto, proponiamo a Cascinare: è passato molto tempo da allora, ma dobbiamo fare il modo che il tempo non cancelli la memoria di ciò che è stato e che non faccia sopire in nessuno di noi il senso di gratitudine che dobbiamo provare nei confronti di tutti coloro che hanno pagato la libertà e la pace al caro prezzo della loro vita”.

Sette giorni continuati di apertura dei luoghi della cultura. Orari ampliati e visite guidate, mostre, palazzi e musei tra arte, architettura, archeologia, musica e storia

PESARO–E’ all’insegna della cultura la lunga settimana che parte giovedì 25 aprile (Liberazione)  e terminerà mercoledì Primo Maggio. A Pesaro musei, monumenti ed edifici storici si aprono al pubblico per parlare di arte, architettura, archeologia, musica e storia del territorio.

In centro, i Musei Civici Casa Rossini saranno visitabili per l’intera giornata con orario 10-13 e 15.30-19: giovedì 25, venerdì 26, sabato 27, domenica 28 e lunedì 29 aprile, mercoledì 1 maggio; per martedì 30 aprile l’orario è invece 10-13. Entrambe le strutture, dunque, saranno visitabili eccezionalmente pure lunedì 29 aprile. Anche se con un allestimento ridotto per i lavori che porteranno al nuovo assetto, Palazzo Mosca offre sempre un buon motivo per ammirare le sue opere, prima fra tutte l’imponente e suggestiva Incoronazione della Vergine di Giovanni Bellini. A Casa Rossini, i visitatori troveranno il fortepiano “tornato” nella stanza al primo piano dedicata alla musica. Fresco di restauro, è uno strumento a tastiera in legno di noce realizzato da Luigi Heffer a Venezia nel 1809; curiosità rivelata dal recupero recente è che si tratta quasi sicuramente di uno strumento da viaggio in cui le gambe possono essere svitate e il pedale è sostituito da una ginocchiera, elemento che ne rende più agile il trasporto. Ingresso 3 euro Musei Civici, 4 euro Casa Rossini, gratuito fino a 14 anni; info Musei Civici 0721 387541, Casa Rossini 0721 387357.

 Il Museo della Marineria Washington Patrignani Pesaro sarà aperto alle visite del pubblico giovedì 25, venerdì 26, sabato 27, domenica 28 aprile mercoledì primo maggio dalle ore 16 alle 19. Accolto a Villa Molaroni, edificio storico di inizio novecento immerso nel verde di un parco storico, il museo merita una visita da parte di chi, grandi e bambini, coltiva la passione per il mare; l’ingresso è gratuito; info 0721 35588.

 Nella Biblioteca Oliveriana è allestita una mostra dal titolo “Il Museo invisibile” che propone le immagini del museo Oliveriano realizzate negli anni 2011 e 2012 dagli studenti del corso di fotografia dei beni culturali dell’ISIA di Urbino. L’esposizione si visita gratuitamente venerdì 26, lunedì 29 e martedì 30 aprile dalle ore 8.30 alle 18.30, sabato 27dalle 8.30 alle 13; info 0721 33344.

Da sabato 27 aprile – inaugurazione alle 18.30 -, la Fondazione Pescheria Centro Arti Visive accoglie l’evento“Superstudio/Backstage 1966-1978” a cura di Cristiano Toraldo di Francia e Mariadele Conti. La mostra documenta vita e attività di un gruppo di architetti – Adolfo Natalini, Cristiano Toraldo di Francia, Piero Frassinelli, Alessandro e Roberto Magris, Alessandro Poli – che ha operato dal 1966 al 1978 per allargare i confini dell’architettura e fondare un’idea di progetto da intendere non solo come opera tesa alla risoluzione di problemi ma come strumento di investigazione e conoscenza. Orario di visita per domenica 28 aprile e mercoledì 1 maggio 10-12.30, 16.30-20.30,martedì 30 aprile 16.30-20.30; lunedì 29 aprile giorno di chiusura; ingresso gratuito; info 0721 387651www.centroartivisivepescheria.it

 Domenica 28 aprile, alle ore 9.45 e alle 11.15, doppio turno di visite guidate a Palazzo Ducale a cura di Isairon; è previsto un biglietto di 5 euro a persona (gratuito fino a 10 anni); è necessaria la prenotazione (338 2629372).Ancora domenica, alle 11, visita guidata all’area archeologica di Colombarone (presso la Statale 16 Adriatica, all’angolo con strada San Cristoforo) nell’ambito dell’iniziativa “Weekend gastronomici”; l’ingresso è gratuito ma occorre prenotare (tel 389 6903430).

Mercoledì primo maggio alle ore 10.30 è prevista una visita guidata alla domus romana di via dell’Abbondanza, nel cuore del centro storico. Aperto a un gruppo di 30 partecipanti massimo, il percorso è a pagamento (6 euro a persona, gratuito fino a 9 anni) e va prenotato alla biglietteria dei Musei Civici, allo 0721 387541 (venerdì, sabato, domenica 10-13, 15.30-19; martedì, mercoledì, giovedì, 10-13).

ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE: STAMANE CERIMONIA ALLA ZIPA

 ANCONA–Alla presenza del Commissario Straordinario del Comune di Ancona, Antonio Corona, e dei rappresentanti di Regione, Provincia, Anpi e della RSU Officine Manutenzione Rotabili Trenitalia, si è svolta questa mattina alla Zipa di Ancona  la manifestazione di commemorazione e deposizione corone di alloro al Monumento ai ferrovieri che, con il loro impegno e sacrifico, hanno lottato per la libertà durante l’occupazione nazi-fascista. Nel corso della cerimonia, svoltasi alla presenza dei lavoratori delle Officine Manutenzione Rotabili Trenitalia, sono stati ricordati, da parte delle autorità presenti, i valori della democrazia e dell’unità nazionale, elementi fondanti della Costituzione e della Repubblica italiana (foto). Domani le cerimonie per il 68° della Liberazione proseguiranno con l’appuntamento alle ore 11.00 in 

ZIPA-23-04-2013 commemorazione liberazione ferroviePiazza Ugo Bassi con la partecipazione delle scolaresche.

 ZIPA-BLU-23-04-2013 commemorazione liberazione ferrovie2

CIVITANOVA–”La Sanità nelle Marche sta subendo un cambiamento epocale, ma a Civitanova tutto tace!”. Lo afferma il consigliere del Pdl civitanovese, Dr. Massimo Mobili, già sindaco della città rivierasca. “Abbiamo partecipato a ben 4 tavoli di lavoro, convocati dal Presidente Costamagna ed i soli assenti erano i rappresentanti regionali della sinistra. Abbiamo da mesi protocollato una richiesta per la convocazione di un consiglio comunale aperto sulla sanità e nessuno si è degnato di darci una risposta”– lamenta Mobili. “Purtroppo questo modo di agire è diventato la regola per questa amministrazione, assente e lontana dai bisogni dei cittadini. Tutte gli amministratori della Regione si sono mobilitati per la difesa di una Sanità pubblica ed efficiente, eccetto Corvatta che continua ad essere supino ad Ancona per soli obblighi di partito. Purtroppo per Civitanova, il Sindaco, è completamente assente dal dibattito, nessuno ha sentito la sua voce e le sue proposte, quando invece tra i suoi principali doveri, c’è la tutela della salute dei propri cittadini. E’ possibile un miglior funzionamento dei servizi ospedalieri, attraverso la riorganizzazione, che potrebbe essere fatta subito, senza costi aggiuntivi, dopo l’accorpamento dei reparti con Recanati. Abbiamo fatto delle proposte concrete, ed evidenziato delle criticità, come la chirurgia e l’Urologia che operano in spazi inadeguati, quando invece esistono locali vuoti inutilizzati. Il servizio di anestesia è senza primario e la Pediatria non ha ancora iniziato l’attività h 24, per cui di notte e nei festivi i bambini ammalati e con patologie urgenti – conclude Mobili – devono passare attraverso il Pronto soccorso, con i tempi biblici che oramai conosciamo, visto la mala organizzazione e la scarsità di personale. Vale la pena ricordare al sindaco e a tutta la sinistra, che dopo lo scivolone sull’eliminazione del Primario al PS di Civitanova, salvato solo dal pronto intervento dei consiglieri di Centro Destra, ci era stato garantito che il posto sarebbe stato ricoperto entro Aprile, e ad oggi invece nulla di nuovo è successo! Speriamo che anche questa volta non siano i cittadini a dover pagare l’incapacità della sinistra, che di fronte a problematiche serie come quella della sanità, ha come priorità il cambio del nome di via Almirante ed il ripristino di una strofa di canzone cancellata da una lapide. Speriamo che prima o poi si faccia qualcosa per Civitanova!”

Gettate le basi per una proficua  collaborazione tra Unimc e Azerbaijan

MACERATA–Incontro ufficiale, questa mattina, tra il Rettore dell’Università di Macerata Prof. Luigi Lacchè e l’A

Luigi Lacchè e Vaqif-Sadiqov.

Il Prof. Luigi Lacchè e l’Ambasciatore Vaqif-Sadiqov

mbasciatore della Repubblica dell’Azerbaijan Vaqif Sadiqov. “Si tratta di un primo passo – ha commentato Lacchè – affinchè nel nostro Ateneo possa nascere un focus sul Caucaso e in particolare su questo Stato”. Le due istituzioni, infatti, hanno già individuato possibili aree di cooperazione scientifica. In particolare, l’Azerbaijan è interessato a verificare le possibilità di collaborazioni con gli enti e le imprese maceratesi non solo dal punto di vista culturale, ma anche in ottica imprenditoriale. Attualmente l’Italia è il principale partner economico della Repubblica dell’Arzebaijian. Nel 2011, l’attività di esportazione in Italia è stata di 9,341 miliardi di dollari e quella di importazione dall’Italia è stata di 254,57 milioni di dollari. Nel 2011 l’Azerbaijan è diventato il primo fornitore di petrolio dell’Italia.

All’incontro pubblico in Aula Magna – al quale hanno preso parte anche Fuad Farzalibayov, dell’ufficio commerciale dell’Ambasciata, e Stefano Barocci, vicedirettore di Turchiaoggi ed esperto di geopolitica del Caspio caucaso – erano presenti, tra gli altri, il sindaco Romano Carancini, l’assessore provinciale Leonardo Lippi, il prefetto Pietro Giardina, il responsabile del Servizio internazionalizzazione di Confindustria Macerata Carlo Cipriani, la direttrice dell’Accademia di Belle Arti Paola Taddei.

 

PROSOCIALITA’ come espressione del valore della fraternità San Benedetto del Tronto 27 Aprile 2013- dalle ore 08:30 alle ore 13:00

SAN BENEDETTO DEL TRONTO–L’Associazione Centro Famiglia di ispirazione cristiana, è una associazione di volontariato senza scopo di lucro, iscritta al Registo delle organizzazioni di volontariato della Regione Marche. Si è costituita nel 1978, ha sede a San Benedetto del Tronto in Via Pizzi, n. 25 ed opera ormai da trent’anni nel Terzo Settore in modo volontario, a favore del sostegno sociale alla famiglia e ai tempi legati alla sua promozione e salvaguardia. L’Associazione fin dall’inizio della sua attività ha lavorato per creare e gestire un consultorio familiare, in cui fossero presenti esperti in differenti settori, per organizzare corsi di formazione propedeutici al matrimonio cristiano e civile e per animare e sensibilizzare il territorio sul valore della famiglia. Nel corso degli anni, grazie al lavoro dei tanti volontari e dei numerosi professionisti, l’associazione è andata progressivamente sviluppandosi e rafforzandosi, ponendosi come punto di riferimento sul territorio di San Benedetto del Tronto e comuni limitrofi, per le tante famiglie in procinto di formarsi e per le famiglie chiamate nel loro percorso di vita quotidiana ad affrontare problemi legati alle relazioni tra i coniugi, alla genitorialità consapevole, alla crisi sociale. L’associazione ha sempre posto la massima attenzione ed il massimo rispetto della persona come individuo e come parte di un nucleo familiare, realizzando i suoi interventi ed erogando i suoi servizi, mettendo in campo la decennale esperienza dei volontari e degli esperti nella completa disposizione verso l’altro nel rispetto e nella riservatezza. L’attività del Centro Famiglia è da sempre caratterizata dalla grande professionalità del lavoro dei suoi volontari e dalla massima cura posta nell’erogazione dei suoi servizi, da sempre gratuiti.

 L’Associazione collabora con numerosi enti che operano nel sociale e coinvolge anche qualificati esperti esterni per approfondire le diverse tematiche legate ai temi sociali e relazionali.

 Con l’obiettivo di offrire ai suoi volontari e a tutta la comunità un momento di studio e di approfondimento il giorno sabato 27 Aprile 2013 dalle ore 08:30 alle ore 13.00 presso la sede dell’associazione in Via Pizzi, n° 25 a San Benedetto del Tronto si terrà l’incontro sul tema: “Prosocialità come espressione del valore della fraternità”, che vedrà come relatore il Dott. Mario Giostra- membro del gruppo internazionale di ricerche sociologiche “Social One” , responsabile del Centro di Orientamento e Diagnosi per dipendenze patologiche “Casa La Bussola” di Ascoli Piceno ed autore di numerosi saggi nel settore della sociologia, educazione ed epistemiologia. l tema della prosocialità nel settore sociale, viene studiato già dagli anni Ottanta, ma ad oggi è ancora troppo poco conosciuto ed applicato.

 Operare nel settore sociale significa essere in grado di entrare in rapporto empatico con quanti sono in stato di bisogno e di necessità, per poter trovare le chiavi giuste per impostare un’efficace azione risolutiva. Il comportamento di aiuto per essere veramente efficace deve essere improntato al comportamento prosociale. Esso è la capacità di comprendere le ragioni dell’altro e di mettersi nei suoi panni in termini cognitivi ed emotivi , cercando di percepire quali sono i suoi bisogni ed offrendo il proprio aiuto in modo gratuito.Il comportamento prosociale è uno strumento ancora troppo poco usato , ma molto efficace per raggiungere lo scopo di promuovere l’umana disposizione ai reali bisogni della società. L’incontro sarà soltanto un momento di approfondimento e riflessione e vedrà anche momenti di studio di casi reali, di discussione e di confronto.

L’iniziativa è finanziata dal Centro di Servizi per il Volontariato e realizzata in collaborazione con: Associazione “I Girasoli Onlus”, Comunità Parrocchiale S. Filippo Neri e Parrocchia S. Antonio da Padova dei Frati Minori Conventuali. Per informazioni: Centro Famiglia 0735/765089 ; centro-famiglia@virgilio.it

Porchetta + natura: abbinamento vincente!

 ALTIDONA – Dopo il successo della scampagnata di Pasquetta, Lago Azzurro propone due nuovi appuntamenti primaverili per il 25 aprile ed il primo maggio. Il prossimo 25 aprile (giovedì) Lago Azzurro a Marina di Altidona organizza una festa con merenda dando la possibilità a tutti coloro che vorranno di godere dei suoi splendidi spazi La partecipazione è rigorosamente libera e gratuita. Per chi vorrà pranzare sulle rive del lago e fare una simpatica merenda, si potranno noleggiare barbecue e tavoli. Per l’occasione sarà allestito un punto distribuzione di porchetta e gustosi panini farciti con salumi nostrani. Non mancheranno inoltre gli sfiziosi aperitivi del bar del Lago. Cosa fare durante la giornata? C’è l’imbarazzo della scelta. Ci si potrà cimentare nella pesca, fare una partita a pallavolo o calcetto, passeggiare lungo le sponde del lago o avventurarsi lungo i sentieri che costeggiano il fiume Aso, oppure, semplicemente distendersi sul prato e godere dell’amenità del luogo. Lago Azzurro, a Marina di Altidona, lungo la Valdaso (contrada Carbuccio) rappresenta una vera oasi a due passi dall’uscita dell’autostrada, uno spazio incantevole immerso nella natura.

FERMO–Mentre il sindaco Nella Brambatti si appresta ad incontrare le forze politiche che compongono la coalizione del governo cittadino, in vista del rilancio dell’azione amministrativa, anche attraverso un rimpasto di giunta come è stato chiesto al sindaco, i problemi in città si moltiplicano con l’imminente stagione estiva alle porte. Manca ancora il cartellone delle iniziative, come è offuscata l’immagine della città, causa la mancata pulizia del verde, abbandonato a se stesso, così come latita un preciso piano di arredo urbano. Sono solo alcune della questioni discusse in seno al consiglio direttivo dell’Associazione Commercianti di Fermo e circondario, riunito per deliberare iniziative a sostegno dei soci e della categoria. “Al punto in cui siamo, senza entrare nei problemi politici che stanno scuotendo la maggioranza, la nostra Associazione – afferma il segretario Ennio Viozzi – vuole soltanto rappresentare alcune cose che ritiene importantissime e che presto, passata la burrasca, esporremo al sindaco”. Tra queste quelle appena citate, ma soprattutto Assocommercianti auspica un cambio di rotta radicale dell’azione amministrativa, relativamente ai settore di competenza che riguardano il Commercio, il Turismo e i servizi. “La nostra speranza e che in un ipotetico rimpasto di giunta, senza alcuna discriminazione per le persone, e per l’assessore Marchetti, con il quale ci siamo sempre confrontati, anche aspramente ma sempre nel rispetto reciproco, il sindaco scelga un assessore al commercio che sia competente e consapevole dei problemi della categoria, che sappia confrontarsi – ha aggiunto Viozzi – sul campo con gli operatori del commercio e del turismo per risolvere gli annosi problemi (impianto di risalita dal maxi parcheggio, ex mercato coperto, parcheggi a pagamento disastrati, arredo urbano, commercio abusivo, mercato e mercatini, ecc.) che frenano lo sviluppo di due settori strategici per la crescita economica della città”.

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
aprile: 2013
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930