L’INVASIONE DIGITALE PER VALORIZZARE E FAR CONOSCERE IL MONUMENTO SIMBOLO NELLA PIAZZA CENTRALE,  CHE PERMETTE UNA VISTA PANORAMICA DAI MONTI SIBILLINI AL MARE ADRIATICO

 
SANT’ELPIDIO A MARE – Anche l’Assessorato alla Cultura e Turismo di Sant’Elpidio a Mare ha aderito al progetto nazionale ideato da Fabrizio Todisco in collaborazione con la Rete di travel blogger italiani, Officina Turistica e l’Associazione nazionale piccoli musei. Il progetto denominato “Invasioni Digitali: liberiamo la cultura” prevede che, nella settimana tra il 20 e il 28 aprile 2013,  vengano realizzate delle  invasioni digitali, ossia l’organizzazione di diversi mini-eventi (invasioni) presso musei e altri  luoghi d’arte, rivolgendosi  a blogger, instagramers e a qualsiasi persona attiva sui social media. L’obiettivo è quello di diffondere la cultura dell’utilizzo di internet e dei social media per la promozione e diffusione del patrimonio culturale italiano.   Ogni invasione sarà organizzata secondo la formula del blogtour e sarà possibile partecipare ad una delle invasioni in programma. In occasione della festività del 25 aprile sarà possibile invadere Sant’Elpidio a Mare attaccando il punto più alto della città, ossia la maestosa Torre Gerosolimitana. Dalle 16.00 alle 19.00, infatti, gli invasori – turisti  potranno effettuare una visita guidata gratuita per compiere  un attacco digitale al simbolo per eccellenza della difesa cittadina. 
“Armati di smartphone, tablet e videocamere, dopo un’ascesa di 28 metri fino alla battagliera – osserva il Sindaco Alessio Terrenzi – si potrà così conquistare un panorama unico che spazia dai Monti Sibillini al Mare Adriatico, liberando la cultura attraverso le foto o i video che verranno realizzati in tempo reale. La più bella foto scattata e condivisa nei vari social network sarà  poi selezionata e scelta come immagine social dei principali profili della rete civica museale SEMusei”. Tutti i contenuti video, inoltre, potranno essere caricati sul canale youtube ufficiale del progetto, per poi essere  utilizzati nella realizzazione di un video rivolto alla promozione del patrimonio artistico italiano.  “Abbiamo voluto aderire – aggiunge l’Assessore alla Cultura Monia Tomassini – in particolare per attirare i più giovani e coloro che sono abituati ad utilizzare la rete ed i social network, moderni canali di comunicazione che non vanno sottovalutati anche per la promozione del nostro territorio”.