You are currently browsing the daily archive for aprile 21, 2013.

MONTECOSARO–Con la prova finale in forma di concerto pubblico, in un pomeriggio davvero denso di emozioni, si è conclusa domenica 7 aprile 2013 la terza edizione del Concorso Lirico Internazionale Anita Cerquetti al Teatro delle Logge di Montecosaro.

PREMIO CERQUETTI-2013-La Vincitrice del concorso

Ekaterina Gaidanskaya, soprano russo, è stata la vincitrice di quest’anno; il secondo premio è andato all’italiana Samantha Sapienza, mentre il terzo alla bulgara Denitza Christo. La menzione per la “vocalità di Anita Cerquetti” è stata assegnata ad Alessandra Gioia, che ha ricevuto anche il premio del pubblico.

Grande successo di partecipazione anche quest’anno: oltre 40 giovani cantanti provenienti di vari Paesi quali Olanda, Cina, Russia, Spagna, Bielorussia, Corea del Sud, Ucraina, Messico, Romania, Bulgaria ed Italia, si sono sfidati a Montecosaro nel nome della indimenticabile soprano Anita Cerquetti, ospite d’onore della serata.

La giuria era composta dalla celebre soprano Ines Salazar (Presidente), da Michelangelo Zurletti direttore artistico del Teatro Lirico Sperimentale Belli di Spoleto, dalla soprano coreana Kyunghye La, da Gianfranco Stortoni, responsabile musicale del Macerata Opera Festival, dalla soprano Paola Antonucci e dal Direttore d’Orchestra Alfredo Sorichetti.

Grande soddisfazione ha espresso il direttore artistico della manifestazione, il maestro Alfredo Sorichetti: “Quest’anno abbiamo avuto la soddisfazione di ospitare tra le candidate un buon numero di soprani con la vocalità specifica per il repertorio che fu di Anita Cerquetti e questo ci ha fatto particolarmente piacere.”

Piena soddisfazione è stata espressa anche dal sindaco Stefano Cardinali: “E’ una kermesse che migliora di anno in anno. Al concorso abbiamo voluto affiancare quest’anno una serie di iniziative musicali, curate dalla neonata Accademia Anita Cerquetti, che comprende la prima stagione concertistica a Montecosaro, la masterclass che sarà tenuta da Ines Salazar in agosto e gli incontri con gli alunni della scuola primaria di Montecosaro: tutte hanno ottenuto un grande successo. Sarà una tappa importante il concerto che, nel 2014, il Macerata Opera Festival organizzerà insieme alla nostra Accademia Anita Cerquetti allo Sferisterio, in una stagione lirica interamente dedicata alla nostra grande soprano. Infine anche quest’anno è stato assegnato il Premio Anita Cerquetti alla carriera, che è andato al maestro Alfredo Sorichetti, per il grande impegno profuso nell’organizzazione artistica di questa splendida manifestazione.”

Chiamato dal Sindaco ad illustrare le attività dell’Accademia Anita Cerquetti, l’avvocato Dino Gazzani ha dichiarato: “Grazie ad Anita Cerquetti ed alla Accademia, Montecosaro ha raggiunto una dimensione internazionale”.

Annunci

Umanizzare l’economia è l’obiettivo che si prefiggono le Acli della nostra regione

ANCONA–”Le Acli delle Marche sono impegnate da tempo a riflettere e operare per umanizzare l’economia. In questi anni di crisi il nostro sforzo si è intensificato”. Lo si afferma in un documento circostanziato dell’Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani (Acli appunto), in vista di un Laboratorio che opererà dal 23 aprile al 4 giugno 2013.

Con il Progetto “Giovani attivi di fronte al lavoro”, oltre a a favorire l’imprenditorialità giovanile, le Acli delle Marche hanno deciso di sostenere le buone pratiche di “altra economia” già esistenti: dal Commercio equo e solidale alla Banca Etica, dal Consumo critico alla diffusione dei Gruppi di Acquisto Solidale.

Il Corso LAPIS (Laboratorio per l’impegno sociale) che si svolgerà dal 23 aprile al 4 giugno – si afferma ancora nel documento succitato – sarà dedicato al tema dell’auto-imprenditorialità giovanile, ma vogliamo che i cinque incontri previsti siano collocati dentro una riflessione sull’economia civile. Questo documento, che è la rielaborazione di due schede proposte nei mesi scorsi, ha proprio tale scopo.

“Il tema dell’economia civile è stato posto con forza dall’enciclica di Benedetto XVI Caritas in Veritate, che ci ha invitato a civilizzare l’economia. E’ un tema che quindi non può più essere rinviato o eluso”.

Con questa riflessione sull’economia civile le Acli delle Marche intendono anche contribuire al cammino della Chiesa marchigiana che, con varie iniziative, si sta preparando al Secondo Convegno Ecclesiale Regionale, programmato per i giorni 22-24 novembre 2013.

“La crisi economia mondiale esplosa nel 2008 e non ancora superata ci spinge a pensare ed  a operare per un’altra economia: un’economia diversa da quella totalmente dominata da una logica solo economica e dall’assoluta libertà di mercato”.

Il convegno del 23 aprile 2013, dal titolo “Creare impresa: nuovi orizzonti e strumenti pratici per muovere i primi passi dall’idea al progetto fino alla sua realizzazione” sarà coordinato da Lucio Cimarelli, Presidente Consorzio Solidarietà, e si terrà presso la Sede del Circolo ACLI Castelferretti (AN).

MONTELUPONE“Lettura Storico-Artistica del Centro Storico di San Firmano”: questo il titolo del libro scritto da don Armando Senigagliesi, lo storico parroco della frazione monteluponese, scomparso nello scorso mese di aprile 2012, poco dopo aver concluso questo suo ultimo lavoro. Frutto di meticolose ed accurate ricerche, il volume è scaturito dall’amore che don Armando nutriva per San Firmano, chiesa romanica millenaria che gli era stata affidata e che conosceva minuziosamente, fin nei più piccoli particolari, nei quali ritrovava i segni di una fede profonda che ha segnato l’opera di San Firmano e dei monaci che lo hanno seguito. La malattia gli ha impedito di presentare il libro su cui aveva tanto lavorato, per cui il nuovo parroco don Grigorij Linnik, si è adoperato per valorizzare questa preziosa opera ricca di spunti e di riflessi

San Firmano - Cripta

oni, in cui si intrecciano spiritualità e cultura. “La data scelta per la presentazione il 30 novembre del 2012 – ha spiegato don Grigorij Linnik – non è stata casuale: proprio in quei giorni, dieci anni fa, veniva inaugurata infatti  la chiesa restaurata dopo gli interventi che hanno riguardato il tetto, e al tempo stesso si segnava una tappa importante nella ricerca storico-artistica sull’Abbazia. Entrambe le cose sono state volute e realizzate da don Armando, e la presentazione del volume è stata un’occasione preziosa per tutti, onde dare il meritato tributo alla memoria di don Armando, realizzando così il suo ultimo desiderio, quello di presentare il suo libro al pubblico. Con la guida dello storico dell’arte Prof. Stefano Papetti, sono state ripercorse le vicende secolari attraverso le quali la comunità di Montelupone si è formata ed i momenti cruciali che hanno plasmato lungo i secoli il volto della nostra splendida Abbazia”. Tra i fautori di questo a

ppuntamento l’Amministrazione comunale: “Con l’arrivo del nuovo parroco – ha affermato il vicesindaco di Montelupone Arianna Eusepi – abbiamo sentito l’esigenza di presentare quest’opera cui don Armando teneva moltissimo e alla quale aveva lavorato duramente, coadiuvato anche dall’Amministrazione, che si è resa disponibile per tutte le ricerche effettuate. Si è trattato di un evento di grande spessore culturale, vista anche la presenza del Prof. Papetti, ed è stata

una scelta condivisa da tutti quella di organizzare la presentazione all’interno della nostra splendida abbazia, apprezzata da un numero crescente di turisti”.

 

FERMO–Giornata speciale all’insegna della valorizzazione delle eccellenze umane della nostra regione Marche, quella vissuta  in Campidoglio a Roma. Da ventotto anni è il Centro Studi Marche Giuseppe Giunchi di Roma che sceglie così di celebrare gli uomini e le donne che si sono distinti per le loro attività sociali, culturali ed imprenditoriali. Unico Fermano fra i premiati di questa edizione, l’ambasciatore Giulio Vinci Gigliucci. A lui è andato il Premio alla Carriera Marchigiano dell’Anno – Medaglia del Presidente della Repubblica. A consegnarlo, nella cornice della Sala della Protomoteca, una delle più prestigiose del Comune capitolino, sono stati il Presidente Onorario del Ce.S.Ma., Prof. Fernando Aiuti, il Presidente Esecutivo, Dott. Franco Moschini, e il Dott. Andrea Angeli.

Sono marchigiano, ma soprattutto orgoglioso di esserlo!”. Queste le parole del patron del Concorso Violinistico Internazionale “Andrea Postacchini”, emozionato ed ancora incredulo per l’inaspettato, quanto gradito, attestato di stima. Un discorso, il suo, pronunciato davanti alla moglie Alessandra, al figlio Sebastiano e la nuora Claudia, solo parte di una famiglia definita “colonna”, davanti alle autorità e agli organizzatori dell’evento. Le Marche sono la “terra da cui abbiamo sempre saputo trarre le nostre tradizioni, le nostre capacità innovative e produttive, il nostro genio creativo, la nostra tenacia, la nostra ricerca verso il bello e la perfezione”, aggiunge l’ambasciatore e parlando dei marchigiani, parla di sé. Proprio l’amore per la sua terra e la sua città, Fermo, lo ha spinto a divulgarne le tradizioni culturali e musicali in giro per il mondo, attraverso un concorso violinistico di altissimo livello e prestigio, che oggi si situa ai primissimi posti fra i concorsi mondiali dello stesso tipo.

Autorevoli giurie internazionali con i nomi più accreditati del violinismo mondiale, circa 120 violinisti che ogni anno accorrono a Fermo, l’impegno del Direttivo dell´Antiqua Marca Firmana, che Vinci presiede, sono i caratteri di questo evento. Un evento che tornerà per la ventesima edizione nel centro marchigiano dal 18 al 25 maggio prossimo, e si svolgerà nel magnifico Teatro dell’Aquila, avvalendosi di importanti Patrocini istituzionali sia a livello

VINCI GIGLIUCCI CON GLI ALTRI PREMIATI A ROMA

VINCI GIGLIUCCI CON GLI ALTRI PREMIATI A ROMA

nazionale che internazionale. Alla cerimonia romana della consegna del premio erano presenti anche Sabine De Mattia (in rappresentanza del Presidente della Regione Marche Spacca), Pietro Colonnella (Ex Sottosegretario agli Affari Regionali e alle Autonomie Locali), il Dottor Andrea Angeli (della Segreteria del Sottosegretario agli Esteri de Mistura) e gli Ambasciatori Giuseppe Cassini e Giorgio Girelli, nonché il Prefetto di Fermo, Sua Eccellenza Emilia Zarrilli. Quest’ultima, a Roma per impegni istituzionali, non ha voluto mancare alla cerimonia per onorare l’unico Fermano premiato.

 

Il civitanovese, che vagava in auto senza targhe, si è rifiutato di sottoporsi all’esame stupefacenti: denunciato e fermato il veicolo. Kosovaro denunciato a Civitanova per guida senza patente. Ragazza recanatese fa tardi e mette in apprensione i genitori, ma tutto si è risolto per il meglio questa mattina con il suo regolare rientro in famiglia. Anconetano denunciato dai CC a Porto Recanati per guida in stato di ebbrezza.

MONTECOSARO–Girava in auto di notte, senza targa anteriore e posteriore. E’ stato rilevato dai CC a Montecosaro grazie ad una chiamata al 112 della Centrale Operativa dei Carabinieri di Civitanova, da parte di un utente della strada, il quale ha segnalato il veicolo sospetto che, in quel momento,  si aggirava fra le case della frazione Scalo di Montecosaro. Immediatamente è intervenuta la gazzella del Radiomobile di Civitanova che, in pochi attimi, ha incrociato l’auto intimando l’alt. A bordo un civitanovese, già “noto” ai militari dell’Arma, che non sapeva giustificare l’assenza delle targhe, né aveva sporto denuncia, né motivava il suo vagare fra le strade di Montecosaro. E’ stato pertanto invitato a sottoporsi ad accertamenti sull’assunzione di stupefacenti, ma si è rifiutato. Sono scattati pertanto: la denuncia per il rifiuto di accertamento, il ritiro della patente di guida e il fermo amministrativo del mezzo per tre mesi.

CIVITANOVA–A Civitanova, invece, sempre gli uomini del Ra-diomobile hanno fermato in Via Colombo (zona Fontespina) una Golf, con targa italiana. A bordo c’era un kosovaro, abitante a Porto Recanati, che era già stato denunciato per guida senza patente, mai conseguita. Anche ai controlli dei Carabinieri di Civitanova, l’uomo risultava tuttora privo del documento di guida e, dopo gli accertamenti di rito, è stato denunciato nuovamente per la violazione dell’articolo 116 del Codice della strada, guida senza patente, che comporta la sanzione accessoria del fermo del veicolo, peraltro intestato allo stesso kosovaro.

PORTO RECANATIUn anconetano è stato fermato, invece, a Porto Recanati, sempre dai Carabinieri del Radiomobile civitanovese, alla guida della sua utilitaria, nonostante avesse bevuto alcool che comportava un tasso alcol emico di 1,20 g/l. All’uomo, denunciato per guida in stato di ebbrezza, sono stati sottratti dieci punti patente, oltre alla sanzione del ritiro della patente.

RECANATI–Rientrato l’allarme di una ragazza di Recanati che, non rientrando a casa dai genitori questa mattina, dalle prime ore dell’alba, ha ingenerato la loro comprensibile preoccupazione. Anche sulla base della sola segnalazione telefonica al 112 della Compagnia Carabinieri di Civitanova ed alla Stazione di Recanati, sono subito scattate le ricerche sul territorio provinciale maceratese, con la collaborazione delle altre Compagnie e del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco. Le ricerche sono state sospese verso le 10,30  di questa mattina domenica 21 aprile 2013 quando, dopo gli innumerevoli tentativi di rintracciarla al telefonino, senza risposta, la ragazza (maggiorenne) ha fatto rientro a casa dai genitori, dopo una notte  trascorsa con amici, facendo quindi tirare a tutti un sospiro di sollievo.

Si rammenta infine che, anche senza copertura di segnale, senza credito telefonico ed addirittura senza SIM card, il 112 dei Carabinieri (numero unico di emergenza europeo) può essere composto ugualmente per consentire agli uomini dell’Arma di rassicurare le famiglie in caso di mancato rientro a casa. L’Arma dei Carabinieri è da sempre molto sensibile e, proprio negli scorsi giorni, presso la sala briefing della Caserma Piermanni di Civitanova si sono tenuti incontri – come Millepaesi ha già pubblicato – sulla materia della “ricerca di persone scomparse” fra i sottufficiali delle nove stazioni dipendenti dalla Compagnia Carabinieri di Civitanova e gli esperti dei Vigili del Fuoco, l’Ingegner Mattiacci e il Capo squadra Tossici. Anche sulla base della proficua collaborazione fra Carabinieri e Vigili del Fuoco, le procedure di ricerca sperimentate questa mattina si sono rivelate più snelle ed efficaci.

 

GIULIA GRANDINETTI-TESTINA-2013-VECCHIACORRIDONIA–Oggi domenica 21 aprile 2013, alle ore 17, presso il Teatro Velluti di Corridonia la Compagnia Piccola Pietra di Potenza Picena rappresenterà “Alice ed il Paese che si meraviglia” per la regia di Giulia Grandinetti (brillante ragazza nata a Potenza Picena, che si sta mettendo in luce a Roma come attrice). L’iniziativa è frutto di una collaborazione tra il Comune di Corridonia, l’Assessorato ai Servizi Sociali di Corridonia e l’Afam (Associazione Familiari Alzheimer Macerata), nell’ambito di un percorso di sensibilizzazione sulla problematica dell’Alzheimer, malattia che sta mettendo in ginocchio tante famiglie della nostra provincia.

Alice ed il Paese che si meraviglia è uno spettacolo dai contenuti forti, che fa riflettere sulle diversità e sulla determinazione del “sistema” a controllare e asservire chi non è omologato…

Al termine della recita un breve intervento dell’Afam sul dramma dell’Alzheimer, a cui farà seguito un dibattito con il pubblico. L’ingresso è gratuito. L’iniziativa è stata ben voluta dall’assessore ai servizi sociali, avv. Massimo Cesca, sempre molto attivo da anni sul fronte sociale e culturale, per dare a Corridonia il giusto rilievo nel contesto provinciale e regionale marchigiano.

 

L’INVASIONE DIGITALE PER VALORIZZARE E FAR CONOSCERE IL MONUMENTO SIMBOLO NELLA PIAZZA CENTRALE,  CHE PERMETTE UNA VISTA PANORAMICA DAI MONTI SIBILLINI AL MARE ADRIATICO

 
SANT’ELPIDIO A MARE – Anche l’Assessorato alla Cultura e Turismo di Sant’Elpidio a Mare ha aderito al progetto nazionale ideato da Fabrizio Todisco in collaborazione con la Rete di travel blogger italiani, Officina Turistica e l’Associazione nazionale piccoli musei. Il progetto denominato “Invasioni Digitali: liberiamo la cultura” prevede che, nella settimana tra il 20 e il 28 aprile 2013,  vengano realizzate delle  invasioni digitali, ossia l’organizzazione di diversi mini-eventi (invasioni) presso musei e altri  luoghi d’arte, rivolgendosi  a blogger, instagramers e a qualsiasi persona attiva sui social media. L’obiettivo è quello di diffondere la cultura dell’utilizzo di internet e dei social media per la promozione e diffusione del patrimonio culturale italiano.   Ogni invasione sarà organizzata secondo la formula del blogtour e sarà possibile partecipare ad una delle invasioni in programma. In occasione della festività del 25 aprile sarà possibile invadere Sant’Elpidio a Mare attaccando il punto più alto della città, ossia la maestosa Torre Gerosolimitana. Dalle 16.00 alle 19.00, infatti, gli invasori – turisti  potranno effettuare una visita guidata gratuita per compiere  un attacco digitale al simbolo per eccellenza della difesa cittadina. 
“Armati di smartphone, tablet e videocamere, dopo un’ascesa di 28 metri fino alla battagliera – osserva il Sindaco Alessio Terrenzi – si potrà così conquistare un panorama unico che spazia dai Monti Sibillini al Mare Adriatico, liberando la cultura attraverso le foto o i video che verranno realizzati in tempo reale. La più bella foto scattata e condivisa nei vari social network sarà  poi selezionata e scelta come immagine social dei principali profili della rete civica museale SEMusei”. Tutti i contenuti video, inoltre, potranno essere caricati sul canale youtube ufficiale del progetto, per poi essere  utilizzati nella realizzazione di un video rivolto alla promozione del patrimonio artistico italiano.  “Abbiamo voluto aderire – aggiunge l’Assessore alla Cultura Monia Tomassini – in particolare per attirare i più giovani e coloro che sono abituati ad utilizzare la rete ed i social network, moderni canali di comunicazione che non vanno sottovalutati anche per la promozione del nostro territorio”.
 

CALIFANO-Locandina_concerto_Califano_d0Una delle città più belle al mondo, che ci parla di storia ed arte in ogni angolo, per cui  dovremmo averla tutti nel cuore, migliorandola sotto il profilo della vivibilità

ROMA– Oggi 21 aprile 2013 Roma – amata capitale d’Italia – festeggia il suo 2766° Natale, con un calendario davvero ricco di appuntamenti tra storia, cultura, arte, musica e spettacolo. Tante le manifestazioni programmate: visite guidate a Palazzo Senatorio in Campidoglio, iniziative nei musei, momenti didattici e rievocazioni storiche, conferimento di cittadinanze onorarie. A conclusione della giornata, in serata nella splendida ed accogliente Piazza del Popolo, concerto evento “Franco Califano: non escludo il ritorno”, dedicato all’amato artista recentemente scomparso. Il concerto, una “no-stop” di circa sei ore, dalle 18.30 alle 24, con la partecipazione di tantissimi artisti è promosso da Roma Capitale. Sarà il momento in cui il mondo dello spettacolo renderà omaggio a Franco Califano. “Un omaggio doveroso – ha dichiarato il sindaco Gianni Alemanno nel corso della presentazione dell’evento – perché Califano ha rappresentato l’anima e il cuore di Roma in modo suggestivo e con coinvolgimento. Era una persona di grande umanità e autenticità, che cercava le cose vere. E’ bello che il Natale di Roma si concluda in questo modo”. Per agevolare il deflusso del pubblico dal concerto, la Metropolitana posticiperà la fine del servizio. Le ultime corse delle linee A e B partiranno dai capolinea alle 0.10 anziché alle 23.30.  

CIVITANOVA– L’organizzazione sindacale della polizia di stato Siulp Macerata – in collaborazione con quella di Firenze – sta portando avanti il progetto di realizzazione di unità abitative in una delle zone residenziali più belle della citta’ di Civitanova Marche (zona Villa Conti). Chi fosse interessato all’iniziativa, è stato reso noto, puo’ contattare direttamente il segretario generale provinciale Siulp Macerata Achille Pellizzari. 

ROMA-“La contraffazione è la punta dell’iceberg di un fenomeno diffuso”: lo ha affermato il 19 aprile 2013 il Sindaco della capitale Gianni Alemanno, in apertura del convegno “Sorveglianza dei mercati e sicurezza dei prodotti”. “A Roma sentiamo fortemente questo problema, dietro al quale – ha aggiunto il primo cittadino – si nascondono vere e proprie organizzazioni criminali. Il mio appello e la richiesta che faccio alla Commissione europea è che partendo dalla lotta alla contraffazione si faccia una normativa molto più severa per contrastare il fenomeno dei mercati commerciali illegali”. L’appello del Sindaco è stato raccolto dal vice presidente della Commissione Europea Antonio Tajani che, rilanciando la campagna informativa e un nuovo spot europeo dedicato alla lotta alla contraffazione, ha sottolineato come il mercato del falso possa essere sradicato solo se tutti i livelli di controllo del territorio lavorano insieme. Il vice presidente, ricordando i rischi sanitari, ma anche economici legati alla contraffazione, ha illustrato il pacchetto di proposte presentate per rendere più efficaci le procedure di sorveglianza. “Si tratta di due regolamenti – ha spiegato – che propongono obblighi di controllo ed etichettatura per consentire la tracciabilità dei prodotti e un più efficace coordinamento tra le autorità di sorveglianza. Il consumatore deve poter sapere, sempre, cosa compra”. Il convegno in questione è stato organizzato da Roma Capitale e Commissione Europea, in collaborazione con il Consiglio Nazionale Anticontraffazione, il Ministero dello Sviluppo Economico, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e la Guardia di Finanza. La città di Roma – è stato sottolineato in conclusione – adotta ufficialmente la campagna informativa europea, finalizzata alla tutela dei prodotti di qualità e del Made in Italy. Questa tematica discussa a Roma è inutile dire che è particolarmente sentita come una questione cruciale, da tutti i produttori e venditori italiani dei vari distretti economici della penisola. Interesse ovviamente condiviso dagli operatori del centro Italia e marchigiani in particolare, dove il “Made in Italy” è fortemente rappresentativo.

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
aprile: 2013
L M M G V S D
« Feb   Mag »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  
Annunci