You are currently browsing the daily archive for aprile 17, 2013.

PEDASO–Domenica 21 Aprile 2013 alle ore 18:00 presso la Galleria Marcantoni, presentazione del volume “Alla mia terra, racconti e leggende di un amante quasi deluso” di Adolfo Leoni, illustrazioni di Cristina Lanotte, Albero Niro editore. Intervento dello scrittore giornalista Adolfo Leoni, della responsabile della casa editrice Alessandra Borroni. Performance artistica dell’illustratrice Cristina Lanotte, voce narrante Luca de Dominicis, collettiva di artisti dalla collezione Marcantoni. Evento a cura di: Assessorato alla cultura del Comune di Pedaso e Galleria Marcantoni.

 

ANCONAAncona si appresta a celebrare il 68° anniversario della Liberazione con iniziative alla presenza di Autorità civili e militari previste nei prossimi giorni in diversi punti della città. Questo il programma:

Lunedì 22 aprile

  • dalle ore 8.30 a seguire, deposizione corone: Monumento Borgo Rodi – Cimitero Tavernelle – Lapide terza Circoscrizione (via Tavernelle n.122) – Cippo Porta Pia – Lapide Fratelli Giombi c/o circolo Arti e Mestieri (Torrette);

 

  • ore 10.00 – Cimitero di Guerra degli Alleati (Passo Varano)

Commemorazione e deposizione corone – con la partecipazione di scolaresche

Martedì 23 aprile

  • ore 11.00 – Officine Manutenzione Rotabili Trenitalia (via Einaudi 1 – zona Zipa)

Manifestazione e deposizione corone (a cura RSU n.65 Trenitalia)

 Mercoledì 24 aprile

  • ore 11.00 – piazza Ugo Bassi

Celebrazione e deposizione corone –con la partecipazione delle scolaresche

 Giovedì 25 aprile

  • ore 10.00 – piazza IV Novembre / Monumento ai Caduti

Raduno autorità, associazioni, gonfaloni, rappresentanze,

cittadinanza e scolaresche

  • ore 10.15arrivo della massima Autorità – deposizione corone

e lettura messaggi celebrativi

  • ore 10.45 – corteo da piazza IV Novembre a piazza Roma

Manifestazione a Piazza Roma

ore 18.00 Concerto Teatro delle Muse – Orchestra Fiati di Ancona. Ingresso libero con biglietto da ritirare, ad esaurimento, da lunedì 22 aprile 2013, presso la biglietteria del Teatro in via della Loggia (orario di apertura: da lunedì a mercoledì, dalle ore 9.30 alle 16.30). La cittadinanza è invitata a partecipare. L’Amministrazione ringrazia l’Anpi per la collaborazione. 

GIORNATA FORMATIVA PROMOSSA DA VILLA DEI PINI • Venerdì 19 aprile all’Istituto Santo Stefano di Porto Potenza Picena un corso teorico-pratico dedicato alla nuova tecnica

PORTO POTENZA–Venerdì 19 aprile 2013 l’Istituto Santo Stefano di Porto Potenza Picena ospiterà un importante appuntamento formativo organizzato da Villa dei Pini, la casa di cura di Civitanova Marche. Il corso mira ad offrire ai medici anestesisti le conoscenze e le tecniche principali per l’utilizzo degli ultrasuoni in anestesia periferica, una tecnica ancora poco usata che comporta notevoli vantaggi per il paziente. “Questa tecnica permette, grazie all’impiego dell’ecografo, di individuare con sicurezza il plesso nervoso su cui intervenire per effettuare l’anestesia; in questo modo le possibilità di errore vengono ridotte al minimo – ha spiega Mauro Proietti dell’équipe di Villa dei Pini, responsabile scientifico del corso –. L’impiego dell’ecografo rappresenta anche un importante strumento in più per la valutazione del paziente, perché offre maggiori chances per sorvegliare la situazione, sia in anestesia che come controllo clinico vero e proprio. Questa tecnica non è ancora diffusa in modo capillare ed il corso mira proprio a fornire ai medici anestesisti gli strumenti necessari per utilizzarla e per conseguire la migliore riuscita clinica possibile”. Villa dei Pini è stata la prima struttura sanitaria delle Marche ad introdurre tre anni fa l’impiego di ultrasuoni in anestesia periferica, anche in relazione all’alto numero di interventi realizzati nella clinica civitanovese in campo ortopedico. Per affrontare i diversi aspetti scientifici, sono stati coinvolti nell’iniziativa relatori provenienti dalle principali strutture ospedaliere e universitarie regionali con vasta esperienza nell’uso dell’ecografo; la giornata formativa avrà carattere sia teorico che pratico, con relazioni scientifiche, esercitazioni interattive e una tavola rotonda con i chirurghi per condividere spunti e problematiche delle diverse esperienze sul campo.

Accesso diretto al mondo del lavoro

RECANATI–L’istituto di istruzione superiore “Mattei” di Recanati, con le risorse del Fondo Sociale Europeo erogate attraverso la Provincia di Macerata, organizza un corso per l’inserimento diretto al lavoro di operatori alla riparazione dei veicoli a motore ed in particolare di parti e sistemi meccanici ed elettromeccanici. Possono partecipare al corso tutti i giovani compresi tra i 16 e 19 anni che non possiedono un titolo di studio di scuola secondaria superiore.  Il corso, che inizierà nelle prossime settimane e si concluderà a fine 2014, prevede 2100 ore di lezione, di cui circa 600 ore di tirocinio pratico all’interno delle migliori officine specializzate.  Le lezioni saranno tenute da docenti interni alla scuola e esperti provenienti dalle imprese locali. L’attività didattica è incentrata sulla metodologia laboratoriale. A fine corso verrà rilasciato il diploma di qualifica triennale statale, di Operatore Meccanico.  La partecipazione al corso è completamente gratuita.Iscrizioni a numero chiuso, per soli 20 giovani, entro il 18 maggio 2013, presso la segreteria della scuola, sita in via Brodolini 14 in Recanati. Per informazioni dettagliate tel. 071 7570005,  mail info@ismatteirecanati.it

FERMO–Avrà inizio venerdì 19 aprile 2013, presso il Teatro “Luigi Antonini”, il laboratorio teorico-pratico di danza medievale promosso e organizzato dalla Cavalcata dell’Assunta. Il corso sarà tenuto dalla dott.ssa Ornella Di Tonto, laureata in Etnomusicologia e in Scienze Ausiliarie della Storia. Tre gli appuntamenti previsti, tutti nel fine settimana: si inizierà venerdì alle 19 con una conferenza d’introduzione sul “Medioevo coreutico”, con proiezione di materiale iconografico e ascolti musicali, a cui faranno seguito, a partire dalle 21, le prime due ore di laboratorio pratico; il corso proseguirà poi sabato, dalle 15 alle 18, e domenica, dalle 10 alle 13. Diversi i temi che saranno affrontati durante il laboratorio: colto e popolare nel medioevo coreutico (con particolare attenzione alle canzoni a ballo e al saltarello del Trecento e Quattrocento e alle sue modalità improvvisative); balli in tondo e canzoni a ballo (carole); ricostruzione e apprendimento del repertorio medievale di ballo (carole, saltarelli, trotti, istampitte, basse danze). L’iniziativa ha riscosso grande successo ed è stata abbondantemente superata la quota minima di 20 iscritti. Dopo il laboratorio di giocoleria medievale tenutosi ad inizio febbraio, dunque, la “Cavalcata dell’Assunta” propone un altro interessante appuntamento per conoscere meglio aspetti e peculiarità della società del medioevo e del periodo storico in cui affonda le radici il Palio di Fermo. “Credo fermamente nel progetto dei laboratori – ha affermato in proposito Oberdan Cesanelli, regista della rievocazione storica fermana – sul loro valore formativo e soprattutto sul fatto che possano avvicinare alla Cavalcata persone che altrimenti non ne avrebbero l’opportunità”.

Il volume, dal valore storico, culturale ed economico, era scomparso nel 1980

POTENZA PICENA–Montesanto si è riappropriato di un volume del Settecento, relativo allo Statuto comunale. Il frontespizio reca la dicitura “Codex Legum Municipalium, ad utilia justitiae et regiminis terrae Montis Sancti”: ovvero, l’antico Statuto Comunale di Potenza Picena, allora Montesanto, volume stampato nel 1736 dalla Tipografia Eredi Pannelli. La pubblicazione, unica copia esistente in Comune e stampa dell’ancora più antico manoscritto del 1441 approvato dall’allora Pontefice Eugenio IV, scomparve dall’Archivio Storico comunale nel lontano 1980 e il 3 dicembre di quell’anno il Comune ne denunciò la scomparsa alla locale Stazione dei Carabinieri. Nonostante l’impegno delle forze dell’ordine e della Soprintendenza Archivistica di Ancona, sono trascorsi lunghi anni senza che il volume sia stato rintracciato. Ma per fortuna il ritrovamento della pubblicazione ­– di notevole valore storico, culturale ed economico – è avvenuto qualche anno fa, così lunedì scorso 15 aprile 2013 i presso la Sede Municipale si è tenuta una sobria cerimonia nel corso della quale don Andrea Bezzini, parroco dei Santi Stefano e Giacomo, ha consegn

Don Andrea Bezzini, Paolo Onofri ed il Sindaco Sergio Paolucci

Don Andrea Bezzini, Paolo Onofri ed il Sindaco Sergio Paolucci

ato al Sindaco Sergio Paolucci l’antico volume, alla presenza anche dell’appassionato ed esperto di storia locale, Paolo Onofri, che da tempo aveva sottolineato la gravità della perdita, per la comunità potentina, del volume suddetto. Ora, dunque, il Comune di Potenza Picena è ufficialmente di nuovo in possesso dell’antico Statuto Comunale del 1736.

Viventi: “Le imprese oggi non possono sopportare ulteriori aggravi”.

 ANCONA–La Regione Marche mette in campo un ulteriore provvedimento di sostegno all’edilizia marchigiana, per contrastare l’aggravarsi della crisi, con una proposta di legge che proroga di due anni i termini di inizio e di fine lavori. La proposta è stata presentata alla giunta dall’assessore al Governo del territorio Luigi Viventi. “E’ noto infatti – spiega l’assessore – che molte imprese del settore trovano attualmente difficoltà nel rispettare i termini previsti dai permessi di costruire, e in particolare quello di ultimazione dei lavori, a causa della forte contrazione delle vendite degli immobili”. La normativa vigente prevede infatti il massimo di un anno per l’inizio dei lavori e tre anni per la loro ultimazione, decorsi i quali il permesso decade e la realizzazione della parte dell’intervento non ultimata è subordinata al rilascio di un nuovo permesso di costruire, con conseguente corresponsione di un nuovo contributo. “In questo momento storico di particolare difficoltà economico finanziaria – prosegue Viventi – le imprese edili non riescono a sopportare ulteriori aggravi e quindi la nostra proposta di legge, che intende rendere uniforme la valutazione della concessione su tutto il territorio regionale, stabilisce che su richiesta dei soggetti interessati siano prorogati di due anni i termini di inizio e di ultimazione dei lavori indicati nei permessi di costruire rilasciati prima della data di entrata in vigore della normativa e ancora in corso alla medesima data”. La proroga si applica anche ai termini relativi alle denunce di inizio attività (Dia) e alle segnalazioni certificate di inizio attività (Scia) presentate fino alla stessa data. Una analoga disposizione, che dilata i termini previsti nel testo unico in materia edilizia, è stata da tempo adottata dalla Regione Umbria (n.1/2004) e una norma analoga a quella prevista nelle Marche è contenuta anche in una recente legge della Regione Emilia Romagna (n.16/2012).

 

L’ASSESSORE PAOLO EUSEBI HA INCONTRATO MAURO COLETTA DEL MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

 ANCONA-I lavori per l’ampliamento della terza corsia dell’Autostrada A/14, con le relative opere compensative, e il collegamento del porto di Ancona con la grande viabilità la c.d. “Uscita Ovest” sono stati al centro dell’incontro tra l’assessore alla viabilità, Paolo Eusebi, e Mauro Coletta, Direttore della Struttura di Vigilanza sulle Concessioni Autostradali del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Svoltosi lunedì 15 aprile 2013 a Roma, l’appuntamento ha posto l’attenzione sui tempi per la terza corsia dell’A/14 constatando un sostanziale rispetto dei cronoprogrammi previsti, con addirittura alcuni anticipi sui tempi di ultimazione dei lavori. Alcune criticità sono poi in fase di risoluzione, tra cui i Caselli di Fano nord e Pesaro sud. Particolare disponibilità è stata accordata sull’ulteriore richiesta caldeggiata dall’assessore Eusebi in merito al riammaglio del casello autostradale di Marotta con la Strada Statale n.16, ottenendo l’attenzione della struttura tecnica ministeriale sulla reale necessità di una soluzione a questa esigenza del territorio ad oggi senza risposte. Per l’uscita Ovest è stata data garanzia che l’affidamento della concessione, e quindi la stipula della stessa, resta quale priorità della struttura del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il passaggio dall’ANAS al MIT della procedura amministrativa ha certamente rallentato la stipula con il concessionario – è stato rilevato nel corso dell’incontro – ma il Direttore Coletta si è dichiarato fiducioso in una soluzione a breve. L’assessore Eusebi ha espresso soddisfazione per l’esito dell’incontro ed ha ribadito l’impegno della Regione Marche a procedere con la consueta attenzione, affinché anche queste ultime criticità vengano risolte.

 

In evidenza nella marcia lo junior Michele Antonelli

AntonelliFABRIANO–Allo stadio comunale di Fabriano si è svolta una delle tradizionali manifestazioni di inizio stagione: il Campionato regionale di staffette, per le categorie assolute e promozionali. Il risultato più interessante della rassegna è arrivato però da una gara individuale, quella dei 10.000 di marcia su pista, con lo junior Michele Antonelli che ha fatto segnare l’ottimo tempo di 44’14”39. E così il 18enne maceratese, da quest’anno tesserato per la Nuova Podistica Loreto, ha realizzato un crono inferiore al minimo richiesto per la partecipazione agli Europei under 20 di Rieti, e anche la seconda prestazione italiana stagionale della categoria, mentre nel 2012 aveva conquistato l’argento tricolore juniores al coperto. Nelle staffette, tre vittorie assolute per la Sport Atletica Fermo che si aggiudica la 4×100 femminile (Dajana Flamini, Laura Brandimarte, Francesca Ramini, Ilaria Giretti in 48”77) e ambedue le gare maschili: 4×100 (Gabriel Adenegha, Nicolò Marinelli, Gian Lorenzo D’Amico, Marco Bastarelli in 43”06) e 4×400 (Tayeb Dadach, Carlo Catini, Marco Bastarelli, Marco Capitanelli con 3’26”68), invece la 4×400 donne va alla Tecno Adriatletica Marche (Virginia Petetti, Valentina Natalucci, Rebecca Capponi, Elena Bruni in 4’06”70). Curiosità: nella 4×100 femminile, il quarto tempo con 52”35 è della Sef Stamura Ancona che ha visto il passaggio di testimone fra Annalisa Gambelli (campionessa e primatista italiana master indoor sui 200 metri MF50) e la figlia Lorenza Tamberi, rispettivamente in seconda e terza frazione.

Nelle gare under 18, doppietta della Sport Atletica Fermo con le 4×100 metri allievi (Riccardo Raggi, Simone Stampatori, Alessandro Tronelli, Marco Capitanelli in 45”08) e allieve (Giulia Pettinelli, Lara Becci, Martina Marinozzi, Costanza Muratori in 51”33), poi nella 4×400 allievi si impone l’Atletica Avis Macerata (Francesco Ranzuglia, Marco Chiodera, Andrea Scattolini, Nicola Cesca in 3’39”59) e nella 4×400 prevale la Tecno Adriatletica Marche (Annalisa Torquati, Sofia Gismondi, Jessica Cerretani, Caterina Santoni con 4’20”45).
In programma quindi anche le staffette per i più giovani, delle categorie cadetti (nati negli anni 1998-99) e ragazzi (2000-01): fra gli under 16, ottiene tre successi l’Atletica Avis Macerata che primeggia nella 4×100 cadette e in entrambe le staffette svedesi (con frazioni crescenti di 200, 400, 600 e 800 metri), sia al maschile che al femminile, poi nella 4×100 cadetti si afferma la Collection Atletica Sambenedettese. Le gare under 14 hanno premiato l’Atletica Sangiorgese Tecnolift (4×100 ragazzi), gli organizzatori dell’Atletica Fabriano (4×100 ragazze), l’Atletica Recanati (svedese 100-200-300-400 ragazzi) e l’Atletica Avis Fano-Pesaro (svedese ragazze), mentre nei 4000 metri di marcia si migliora il cadetto Giacomo Brandi (Atl. Fabriano) con 18’59”6.
 

Week end teatrale al Mugellini di Potenza Picena • Lo spettacolo è stato messo in scena dalla Compagnia Agorà di Porto Potenza

 POTENZA PICENA-Quello scorso è stato un fine settimana all’insegna del teatro amatoriale locale. Al Mugellini, infatti, sabato 13 e domenica 14 aprile 2013 è andata in scena “La locandiera” allestita dalla Compagnia teatrale “Agorà”. Per quest’ultima si è trattato di un momento importante, di un ritorno sulle scene per un gruppo di giovani e meno giovani, tutti autenticamente appassionati di teatro che, con sacrifici e tanto impegno, hanno imparato l’arte del recitare, innamorandosi gradualmente del gusto di interpretare un ruolo, di stare sul palco e trasmettere delle emozioni al pubblico. Per l’occasione, poi, l’opera messa in scena non era certo l’ultima arrivata, visto che l’Agorà si è cimentata nientemeno che con “La locandiera”, una delle opere più famose del commediografo veneziano Carlo Goldoni. L’opera è stata adattata dal regista Cosimo Balducci ed interpretata magistralmente da attori, amatoriali e molto bravi, come Michela Morgoni, Yuri Manzi, Romolo Gregori, Angelo Gelosi, Nadia Miliari, Lauretta Gratti e Alfredo Mele. La scenografia, poi è stata curata da Paolo Bovari, il fonico Paolo Gelosi, la fotografia Roberto Giampaoli. Entrambi gli appuntamenti, quello di sabato sera e quello di domenica pomeriggio, hanno visto una bella cornice di pubblico in platea e sui palchetti del teatro comunale “Bruno Mugellini”. Soddisfatta anche l’Amministrazione Comunale e l’Assessorato alla Cultura che ha inserito “La locandiera” nel cartellone teatrale ufficiale. Proprio l’Assessore alla cultura Andrea Bovari sta da tempo valorizzando le realtà amatoriali locali, che rappresentano la linfa vitale della sensibilità culturale del territorio. La crescita delle compagnie locali, sia in termini qualitativi che quantitativi, è il modo più efficace per promuovere la crescita tra la cittadinanza e nel tessuto sociale di una matura sensibilità culturale e civile.

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
aprile: 2013
L M M G V S D
« Feb   Mag »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930