Due scuole pugliesi interpretano la storia della “Bella e la Bestia” sul palcoscenico del Teatro Palestra di Serra San Quirico, martedì 16 aprile, per la 31esima Rassegna Nazionale di Teatro della Scuola. Nel programma della quarta giornata della rassegna, laboratori teatrali, spettacoli, officine creative, giochi e spettacoli. Tutti gli spettacoli sono aperti al pubblico ed ad ingresso gratuito.

                                                                                  ***

SERRA SAN QUIRICO (AN), 15 aprile 2013 – Attività teatrale ininterrotta a Serra San Quirico, fino al 4 maggio prossimo, in occasione della 31esima Rassegna Nazionale di Teatro della Scuola. Con laboratori, spettacoli, eventi e giornate speciali, doni teatrali offerti ai bambini ed ai ragazzi che da ogni angolo d’Italia sono venuti e verranno nella cittadina montana per mostrare i loro spettacoli, per vedere quelli degli altri, per crescere divertendosi attraverso il grande gioco del teatro. Oltre 3000 le persone coinvolte, tra operatori teatrali, studenti, insegnanti, stagisti dell’Accademia di Belle Arti di Macerata e di Brera, e della Facoltà di Scienze della Comunicazione di Macerata. Tutto il pubblico è invitato a prendere parte agli spettacoli ad ingresso gratuito che ogni giorno si tengono nel Teatro Palestra. Per la quarta giornata della rassegna, martedì 16 aprile, ne sono previsti due interpretati da scuole pugliesi, su un unico soggetto: la storia de “La bella e la bestia”. Alle ore 9, protagonisti sul palcoscenico sono gli studenti delle classi I, II e III della Scuola Secondaria di I Grado dell’I.C. “Pietrocola-Mazzini” di Minervino Murge (BT), in un musical che racconta come imparare ad amare e ad essere amato. Il soggetto è stato scritto da Alessandro Rocchini e Claudio Caraffi. I ragazzi sono stati preparati dagli insegnanti Angelantonio Ditolve e Raffaele Iacobone, e dall’operatrice teatrale Jessica Scudiero. Alle ore 21, ancora un musical sulla stessa fiaba: “Belle”, questo il titolo, è un riadattamento ad opera di Michele Bottalico, ed è interpretato dagli studenti della Scuola Secondaria di Primo Grado “Alighieri-Spalatro” da Vieste (FG), preparati dagli insegnanti Grazia Gesmundo e Pietro Loconte, e dall’operatore Graziano Galatone. In scena, una storia senza tempo sulla forza dei sentimenti e dell’amore vero che vince ogni perfidia. La Rassegna Nazionale del Teatro della Scuola è una manifestazione realizzata dall’Associazione Teatro Giovani con il sostegno dei soci: Comune di Serra San Quirico, Comunità Montana dell’Esino – Frasassi, A.M.A.T. – Ass.ne Marchigiana Attività Teatrali, Provincia di Ancona, e con il patrocinio della Regione Marche (Presidenza Assemblea Legislativa, Presidenza Giunta, Assessorato alla Cultura, Assessorato al Turismo, Assessorato all’Istruzione) e del Comune di Serra San Quirico (Assessorato alla Cultura, Assessorato alla Pubblica Istruzione, Assessorato al Turismo). Gli Sponsor che contribuiscono alla realizzazione della Rassegna sono Acqua Frasassi e Goccia Blu, Banca di Credito Cooperativo di Ostra Vetere, Fondazione Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana, Parco Naturale Gola della Rossa e Frasassi. Info: Associazione Teatro Giovani, Serra San Quirico (AN), tel. 0731. 86634 atg@teatrogiovani.com    www.teatrogiovani.eu