You are currently browsing the daily archive for aprile 15, 2013.

La copertina del settimanale Amica  n. 30  del 1963. Anno II

La copertina del settimanale Amica n. 30 del 1963. Anno II

NUMANA–La Conero Running, manifestazione sportiva alla sua seconda edizione, è una mezza maratona competitiva, che si svolgerà a Numana domenica  28 aprile 2013. Si tratta di Corsa di caratura nazionale, che si prefigge l’obiettivo di diventare la più grande mezza maratona dell´Adriatico. Sede del Campionato di Società di Mezza Maratona Master Marche, la Conero Running mira a raccogliere tra i suoi partenti non solo dilettanti e professionisti dell´atletica leggera, ma anche curiosi che vogliono cimentarsi per la prima volta sulla distanza di 21,097 Km. La partenza è fissata alle ore 9,00 in Via Litoranea a Numana. I numerosi appassionati sfileranno tra le strade della Riviera del Conero, toccando i territori dei comuni di Numana, Porto Recanati e Loreto. Il percorso, completamente pianeggiante e chiuso al traffico, offrirà agli atleti la possibilità di correre immersi nello splendido panorama offerto dalla Riviera del Conero: con un occhio verso le bellezze suggestive del Monte e l’altro al lungomare della riviera adriatica, senza trascurare l´imponente e storico Santuario di Loreto, che si fa ammirare da lontano con il suo bel campanile disegnato da Luigi Vanvitelli, lo stesso architetto della Reggia di Caserta. La Conero Running, alla sua quarta edizione, è un grande evento di carattere nazionale, che si svolgerà presso il Porto Turistico, grazie all’iniziativa dell’A.S.D. Atletica Recanati in collaborazione con il Comune di Numana e la Fondazione dell’Ospedale Salesi Onlus. L’obiettivo è quello di creare un unico grande evento sportivo, turistico, culturale ed enogastronomico che, secondo le previsioni, dovrebbe portare per un week-end nella cittadina della Riviera del Conero e nel suo hinterland, oltre 2.000 atleti over 18, provenienti da tutto il territorio nazionale ed internazionale. L’evento, inoltre, grazie all’organizzazione di numerosi eventi collaterali e all’indotto generato da accompagnatori e addetti ai lavori, dovrebbe far salire complessivamente la portata dell’evento a quasi 10.000 presenze.

Civitanova annovera 2.848 disoccupati, 330 inoccupati e 814 precari

CIVITANOVA–La dolorosa vicenda della famiglia Dionisi, ha innescato un dibattito acceso circa l’opportunità di investire risorse ingenti per la realizzazione di un festival estivo, piuttosto che destinarle in favore dei servizi sociali e di quelle famiglie in difficoltà. “Sicuramente la proposta merita attenzione e considerazione, ma non dimentichiamo – afferma Fabrizio Ciarapica, già assessore ai servizi sociali nella giunta Mobili, ora consigliere della lista Vince Civitanova – che nel corso di questi mesi, numerose sono state le spese opinabili deliberate dalla giunta e contestate dal centro destra, come gli 80.000 euro per l’inventario, i 50.000 per la campagna di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata, o i 48.000 dati all’architetto Polci solo per ascoltare i cittadini in merito all’area Ceccotti. Penso che in un momento di crisi economica, sia doveroso potenziare gli interventi nel sociale, ma altrettanto necessario intervenire con politiche efficaci, per favorire quello sviluppo economico che crei nuove opportunità di lavoro. Per questo penso sia sbagliato non investire nel territorio e che quindi siano errori imperdonabili, la rinuncia al sottopasso e alla stazione ferroviaria di via Einaudi, la bocciatura del piano Ceccotti, la chiusura della Fiera, la perdita del corso di Fashion e Design dell’Accademia delle Belle arti. Attenzione anche a non rinunciare con troppa semplicità e sull’onda dell’emotività, a quegli eventi artistici e culturali, indispensabili a creare turismo e alla crescita socio-economica della città. I dati forniti dalla Provincia, evidenziano che alla data del 31/12/2012 esistevano a Civitanova 2.848 disoccupati, 330 inoccupati e 814 precari. Una popolazione di quasi 4.000 persone che non può lasciar indifferente chi amministra la città. E’ vero che l’ente locale non ha competenze in materia di politiche del lavoro, ma può azionare leve importanti che possono portare a risultati concreti. Ad esempio si potrebbe praticare una riduzione dell’IMU a tutte quelle aziende e attività locali che decidono di assumere residenti di Civitanova. Lo sgravio potrebbe essere modulato – prosegue Ciarapica – in funzione delle categorie assunte, ad esempio giovani in cerca di prima occupazioni piuttosto che esodati ai quali mancano pochi anni di contributi per raggiungere l’età pensionabile. In questo modo le aziende avrebbero un incentivo tangibile ad assumere! E’ vero che questo genererebbe una riduzione del gettito IMU per le casse comunali, ma allo stesso tempo creerebbe un risparmio per l’ente, non dovendo più erogare contributi a quelle persone che in questo modo potrebbero trovare occupazione. Auspico, nell’interesse dei cittadini, che ci sia un confronto serio e sereno – conclude Ciarapica – fra tutte le forze politiche, maggioranza e opposizione, che dia priorità e centralità al lavoro”.

Trasparenza, valutazione e dialogo con i cittadini nella Pubblica amministrazione digitale

 PESARO-“Rendere conto e condividere. Trasparenza, valutazione e dialogo con i cittadini nella PA digitale”: questo il tema di un importante convegno che si terrà Mercoledì 17 aprile 2013, nel salone nobile di Palazzo Gradari in via Rossini 24 (dalle ore 9.30 alle 16.30), con la partecipazione di autorevoli studiosi e professionisti di comunicazione della Pubblica amministrazione. La giornata di studi è promossa dal Dipartimento di Scienze della Comunicazione e Discipline Umanistiche (DiSCUm) – Corso di laurea Magistrale in Comunicazione e Pubblicità per le organizzazioni (CPO) – dell’Università di Urbino Carlo Bo e dall’Amministrazione comunale di Pesaro, con il patrocinio della Provincia di Pesaro e Urbino. L’iniziativa è parte di una collaborazione che, con finalità prettamente scientifiche, il gruppo Pesaro 0914 – impegnato nella verifica e rendicontazione dell’attuazione del programma di mandato 2009-2014 – ha instaurato con il dipartimento DiSCUm dell’Università di Urbino. Il convegno affronta le modalità con cui le Pubbliche amministrazioni, in particolare gli enti locali, comunicano per rendere conto ai cittadini del modo in cui le risorse pubbliche vengono gestite e del modo in cui viene valutata la “performance” delle istituzioni. Per attuare il principio di trasparenza e dialogare con i cittadini, la rete internet e i media sociali (come Facebook e Twitter) rappresentano i nuovi strumenti di comunicazione che possono essere utilizzati per informare, dialogare e coinvolgere i cittadini nella gestione dei territori, contribuendo a creare le basi per un’amministrazione condivisa. Il convegno è aperto a tutti i cittadini interessati. Il convegno si aprirà con i saluti del sindaco di Pesaro Luca Ceriscioli, del presidente della Provincia Matteo Ricci e di Roberta Bartoletti, presidente del Corso di Laurea Magistrale in Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni (CPO) dell’Università di Urbino. 

    Seguiranno, per l’intera mattinata (dalle 10 alle 13), interventi di docenti universitari esperti di comunicazione pubblica, rendicontazione al cittadino e PA digitale, fra cui Alessandro Rovinetti (ex segretario generale dell’Associazione Italiana della Comunicazione pubblica e istituzionale e docente dell’Università di Bologna), Franca Faccioli (ordinario di Comunicazione Pubblica dell’Università La Sapienza di Roma), Adriana Laudani (avvocato e docente all’Università di Catania), Paolo Zurla (ordinario di sociologia, Università di Bologna), Gea Ducci (docente di comunicazione pubblica, Università di Urbino) e Giovanni Boccia Artieri (ordinario di sociologia dei new media, Università Urbino). La sessione pomeridiana (dalle 14.30 alle 16.30) coordinata da Lella Mazzoli (direttore del Dipartimento DiSCUm dell’Università di Urbino) è dedicata alla presentazione di esperienze di enti locali, considerate “buone pratiche”. Il Comune di Pesaro illustrerà il percorso svolto nell’ambito del progetto Pesaro 0914 sulla verifica del programma di mandato  con gli interventi di Deborah Giraldi (segretario generale) e Claudio Pascucci (staff direzione generale). Partecipano inoltre: il Comune di Cesena (Stefania Tagliabue, dirigente settore personale e organizzazione) e il Comune di Bologna (Luca Uguccioni, segretario generale). Contatti: gea.ducci@uniurb.it 

 

MarzAprile”/ Mercoledì 17 aprile, 16.30, Biblioteca San Giovanni

PESARO­–Mercoledì 17 aprile 2013, alle ore 16,30, si svolgerà l’ultimo incontro, con la partecipazione di Claudio Lazzaro dal titolo: “Fascismo/fascismi del futuro: nuovi pericoli di degenerazione autoritaria”, del ciclo “Il ritorno del MarzAprile”, organizzato dal collettivo studentesco Spazio Bianco di Pesaro in collaborazione con l’Ats 1 e la Biblioteca San Giovanni. Claudio Lazzaro, nato a Milano, è giornalista, regista e scrittore. Ha lavorato all’Europeo e al “Corriere della Sera” ed è autore di documentari come: “Camicie verdi. Bruciare il tricolore” (focus sulla Lega nord nel 2006), “Nazirock” (2008) e “Bandiera viola” (2010, un approfondimenti del sul cosiddetto “berlusconismo” come fenomeno sociale). Di recente ha pubblicato un libro di racconti dal titolo “Mai dire mai”. “Nazirock” è invece un film d’inchiesta sull’estrema destra italiana. Attraverso musica, raduni, scontri, Lazzaro cerca di far emergere l’identità culturale e politica di alcune aggregazioni giovanili portate ad abbracciare il credo fascista e nazionalsocialista. Contemporaneamente, il regista ne indaga la legittimazione da parte di gruppi politici interessati al successo elettorale. Si tratta dunque di un filone di indagine di grande attualità, che offre spunti di riflessione utili per tutti, giovani e meno giovani, per prevenire e combattere derive autoritarie pericolose per la democrazia presente e futura.

FERMO–”L’Associazione Commercianti di Fermo e Circondario non vuole entrare nella diatriba degli ultimi giorni tra i vari assessori, tra maggioranza e minoranza, ma crede doveroso ricordare a tutti, ancora una volta, come affermato anche dal sindaco Nella Brambatti che non è serio perdere altro tempo”. E quanto si legge in una nota dell’Associazione di categoria, a firma del segretario Ennio Viozzi, attraverso la quale la stessa riafferma – ancora una volta – ciò di cui la categoria necessita, per contrastare una crisi oltre all’elaborazione di programmi fattibili e tali da favorire la categoria nel breve e medio periodo. Ed ecco allora una serie di osservazioni che Assocommercianti rivolge all’amministrazione comunale:“Non è più possibile vedere continuamente per le vie della città abusivi che vendono qualsiasi tipo di prodotti a svantaggio dei commercianti onesti. Non è possibile non conoscere cosa farà questa amministrazione riguardo la Tares, tassa che probabilmente decreterà la fine di molte attività artigianali e commerciali. Non è possibile, ad oggi, non avere un progetto per la destinazione del Mercato Coperto ritornato di proprietà del Comune. Non è possibile non avere un nuovo piano per l’arredo urbano del centro storico. Non è possibile ad oggi vedere morire giorno per giorno il “mercato settimanale”, solo perchè l’assessore se ne ricorda della sua esistenza nel momento che deve sopprimerlo in favore delle più disparate iniziative, spesso di nessun conto. Non è possibile avere a ridosso del centro storico (sotto l’ufficio Postale del centro) un parcheggio, a pagamento, a dir poco mal gestito e per finire non è possibile per una città come Fermo, capoluogo di Provincia, non avere pronto un programma turistico definito – conclude Viozzi – dove non si sovrappongono nello stesso giorno, come spesso in passato, manifestazioni e iniziative commerciali/sportive/culturali”.

CIVITANOVA–Venerdì 19 aprile 2013 (alle ore 21:30) presso la Scuola Media “Ungaretti” – Via del Piceno, 16 – a Civitanova Alta si terrà il 6° incontro del CORSO DI ASTRONOMIA 2012 – 2013 a cura dell’Alpha Gemini civitanovese. In questo 6° incontro verrà trattato il tema del Sistema Solare: Il Sole la nostra stella, I pianeti interni, Mercurio e Venere, La Luna il nostro satellite, Marte il pianeta rosso, Giove il pianeta gigante,  Saturno il signore degli anelli, I pianeti più lontani Urano e Nettuno, Simulazioni con Celestia, Osservazione di Saturmo. Il corso sviluppa i seguenti temi:Storia dell’Astronomia, Geografia Astronomica, Strumenti per l’osservazione, Sistema Solare e Profondo Cielo. I diversi argomenti saranno trattati in modo da creare un percorso che porterà i partecipanti ad acquisire gradualmente tutte le conoscenze di base, per orientarsi nel cielo, osservare gli oggetti della volta celeste con l’ausilio dei principali strumenti di osservazione, fino ad approfondire le principali tematiche della moderna cosmologia attraverso lo studio dei principali corpi celesti, partendo dal sistema solare fino ai confini dell’universo. Il corso è riservato ai soci dell’Associazione Astrofili ALPHA GEMINI, per i non soci che volessero partecipare al corso, possono associarsi versando la quota sociale di € 10,00.

MACERATA–Si presenta con una novità assoluta l’edizione 2013 della Rassegna Agricola del Centro Italia, in programma dal 10 al 12 maggio 2013 al Centro Fiere di Villa Potenza: “Raci sotto le stelle”. Per la prima volta, infatti, la manifestazione organizzata dalla Provincia di Macerata terrà i battenti aperti anche di sera, fino a mezzanotte. È il di più che l’Amministrazione provinciale “serve sul piatto”, venerdì 10 e sabato 11, accompagnando entrambe le serate con buona gastronomia e spettacoli di musica e di folklore che bene si sposano con i prodotti e con le tradizioni della Raci. “Abbiamo voluto ottimizzare lo sforzo organizzativo di tutti coloro che saranno presenti in fiera – commenta il Presidente Antonio Pettinari – ma anche attirare un pubblico ed un’attenzione diversificati. L’idea di ospitare spettacoli, insieme a tutti gli altri richiami che già l’anno scorso hanno allietato i tantissimi visitatori, dà la dimensione di quello che puntiamo ad ottenere, ma soprattutto lega in sinergia filoni che sempre più hanno bisogno di stare insieme per meglio sostenersi”. Sulla scia dell’edizione 2012, la Raci non sarà soltanto una vetrina per gli addetti ai lavori del settore zootecnico, ma riserverà una grande attenzione sia alle eccellenze agroalimentari maceratesi, nel più ampio panorama marchigiano, e quindi all’enogastronomia, “volano” fondamentale per il turismo, sia alla cultura e alle usanze. Un orario più ampio e flessibile permetterà maggiori momenti di approfondimento e intrattenimento, al cui programma l’organizzazione della Provincia sta lavorando. Giunta alla 29^ edizione, la Rassegna Agricola del Centro Italia ha registrato l’anno scorso almeno 20.000 presenze, con la partecipazione di ben 200 aziende espositrici nei settori della zootecnia, della meccanizzazione agricola, del florovivaismo e dell’agroalimentare, confermando l’interesse e il successo di pubblico.

Nella foto: da sinistra Giampiero Bellucci, Sonia Cecchetti, Enrico Piani, Giuseppina Catalano, Marina Vagnini, Chiara Scaccia

Nella foto: da sinistra Giampiero Bellucci, Sonia Cecchetti, Enrico Piani, Giuseppina Catalano, Marina Vagnini, Chiara Scaccia

Categorie

METEO CIVITANOVA

Clicca sulla cartina Meteo Marche
aprile: 2013
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930