Prosegue a Serra San Quirico la 31esima RASSEGNA NAZIONALE DEL TEATRO DELLA SCUOLA. Lunedì 15 aprile 2013 in scena la Scuola dell’Infanzia ‘Giorgini’ di Forte dei Marmi (LU) alle ore 15 con “Cenerentola” dalla Fiaba di Perrault, e l’I.T.S.S. e Turismo “E. Loi” di Nettuno (RM) con la pièce “Telecircus”. Spettacoli ad ingresso libero. Per tutto il giorno, nella capitale nazionale del Teatro Educazione, si terranno laboratori teatrali, salotti di accoglienza, officine creative, giochi e animazioni.

                                                                                                                                   *** 

SERRA SAN QUIRICO (AN), 14 aprile 2013 – Bambini e ragazzi da tutta Italia, ma anche operatori teatrali, insegnanti e presidi, a Serra San Quirico per le 22 giornate della 31esima Rassegna Nazionale di Teatro della Scuola. La manifestazione è il riferimento nazionale del Teatro Educazione, e propone fino al 4 maggio laboratori teatrali, spettacoli, officine creative, giochi ed eventi speciali intorno al personaggio guida dell’edizione 2013: Peter Pan. Oltre 40 gli spettacoli proposti da 41 gruppi scolastici e non, circa 3000 le persone che prendono parte alla rassegna organizzata ogni anno dall’Associazione di Teatro Giovani. Per la terza giornata della RNTS andranno in scena due scuole, dai piccolini della scuola dell’infanzia, agli studenti delle superiori, per un confronto tra generazioni sullo stesso palcoscenico del Teatro Palestra (ingresso libero). Alle ore 15 vanno in scena i bambini della Scuola dell’infanzia “Giorgini” dell’I.C. Forte dei Marmi (LU) con la fiaba di “Cenerentola” da Charles Perrault. Lo spettacolo arriva a Serra San Quirico su segnalazione della Rassegna di Bagni di Lucca, e si avvale della collaborazione delle insegnanti Morena Girolimini e Maria Biggi, e dell’operatrice teatrale Catiuscia di Sabatino.Alle ore 21 al Teatro Palestra sarà in scena l’Istituto Tecnico e Turismo “E. Loi” di Nettuno (RM), in una compagnia formata dagli studenti di tre classi III e di due classi V. Lo spettacolo si intitola “Telecircus” ed è scritto da Simone Barraco: la piece è il prodotto di una scrittura scenica che segue la logica frenetica dello Zapping, e si avvale della collaborazione delle insegnanti Silvia Renzi e Maria Grazia Biondi, e dell’operatrice teatrale Dora D’Agostino. Tutti gli spettacoli sono aperti al pubblico ed ad ingresso gratuito.